Passeggiata Tappeiner

Informazioni
Località:

Merano, Tirolo, Quarazze

Lunghezza:

5,5 km

Dislivello:

72 m

Periodo:

• da January a December


Accessibilità: Elevata
Scopri la posizione sulla mappa

Questa passeggiata, considerata tra le più belle d’Europa, fu ideata da Franz Tappeiner (1816-1902), noto medico di Lasa appassionato di antropologia e di botanica. Lungo questo percorso soleggiato, da cui si gode di una splendida vista su tutta la città di Merano, è possibile ammirare la vegetazione mediterranea che, grazie alle favorevoli condizioni microclimatiche di questa zona, si fonde a quella autoctona.

Raggiungibilità

Da Bolzano si raggiunge Merano e si prosegue verso la stazione ferroviaria, da cui si svolta in Via Laurin verso Quarazze/S. Pietro. Passata la clinica privata Fonte San Martino, si raggiunge il piccolo parcheggio da cui si accede direttamente alla Passeggiata Tappeiner (pochi posti auto, nessun parcheggio riservato alle persone disabili, fermata autobus linea Castel Torre).

Descrizione

Dal parcheggio si imbocca la Passeggiata Tappeiner (380 m), ideata e donata alla città dal rinomato medico Franz Tappeiner in un’epoca in cui Merano era già una famosa località di cura e soggiorno. La passeggiata si affaccia sulla città e ne segue il profilo alle pendici del Monte Benedetto, terminando a est in via Monte San Zeno, dove si ricollega alla passeggiata Gilf. A pochi metri dall’inizio del percorso si incontra il primo dei numerosi punti di ristoro presenti lungo il cammino, il Caffè Unterweger, al cui ingresso si trova la nota statua in legno di Atlante che regge il mondo sulle spalle. Lungo questa passeggiata pianeggiante, riparata dal vento ed esposta al sole, si gode di una splendida vista su Merano, sulla Valle dell’Adige e sulla Bassa Val Venosta. Circondati da una vegetazione rigogliosa, si raggiunge il Caffè Schlehdorf, da dove, attraverso un vicolo ripido e tortuoso, si può scendere in Via Verdi. Proseguendo invece lungo la passeggiata si raggiunge poco dopo il rinomato Ristorante Saxifraga: da qui un vicolo di oltre cento gradini conduce direttamente al Duomo di San Nicolò in centro storico. Oltrepassato il viottolo, si supera una grande roccia levigata dai ghiacciai, fino a raggiungere il monumento in marmo bianco dedicato a Franz Tappeiner, dove si trova anche il noto Giardino delle Erbe Aromatiche. Si arriva quindi alla Polveriera (378 m), una fortificazione medioevale utilizzata nel XVIII secolo come deposito di polvere da sparo, dalla cui terrazza, accessibile tramite una scala di 111 gradini, si può ammirare un meraviglioso panorama. Si ritorna quindi al parcheggio per lo stesso percorso effettuato all’andata.

Informazioni sull'itinerario
Adatto a:
tutti
Fondo stradale:
terra battuta
Bar/Ristoranti:
Caffè Unterweger
Caffè Schlehdorf
Ristorante Saxifraga
Mezzi pubblici:
autobus Merano-Castel Torre
WC accessibili:
toilette pubblica di fronte al Caffè Schlehdorf
Sole/Ombra:
soleggiato: sconsigliato durante le calde giornate estive
Torna alle passeggiate di Merano e dintorni

Ti potrebbe interessare anche