Interreg Gate - Logo

Giro Bad Egart - Parcines

Informazioni
Località:

Parcines, Tel

Lunghezza:

Dislivello:

0 m

Periodo:

• da metà Marzo a Ottobre


Accessibilità: Condizionata
da Rablà a Bad Egart/Onkel Taa (stazione Tel)
da Bad Egart/Onkel Taa (stazione Tel attraverso la ciclabile a Rablà (stazione di Rablà)
Scopri la posizione sulla mappa
Questo piacevole percorso circolare ci porta da Rablà (stazione ferroviaria), su un ombreggiato sentiero forestale ai piedi del Monte Tramontana, fino a Tel (stazione ferroviaria) e poi sulla soleggiata pista ciclabile lungo il fiume Adige fino a tornare al punto di partenza.
Il primo tratto del sentiero attraverso il bosco (da Rablà al Ristorante Onkel Taa, vicino a Tel) non è adatto alle persone in sedia a rotelle a causa delle pendenze. Tuttavia, questa parte del percorso è consigliata alle famiglie con passeggini, soprattutto in estate: un percorso vario e ombreggiato, aree di riposo, piccoli corsi d'acqua, pannelli informativi su Peter Mitterhofer (co-inventore della macchina da scrivere).

Raggiungibilità

Da Bolzano tramite la superstrada MeBo in direzione Merano, proseguire poi in direzione Passo Resia fino a Rablà, dove al semaforo svoltiamo a sinistra in direzione della stazione ferroviaria (via Cutraun) per parcheggiare al posteggio pubblico in via Saring (3 posti auto riservati ai disabili), vicino al parco giochi/picnic sulla pista ciclabile.

Descrizione

Partiamo dal parcheggio pubblico a Rablà e attraversiamo il ponte sul fiume Adige (a sinistra bar Lanterne), al bivio della stazione della funivia di Rio Lagundo teniamo la sinistra e seguiamo la stretta via Saring salendo lungo due lunghe curve (circa 300 m con una pendenza del 15%) fino a un altro bivio, dove manteniamo nuovamente la sinistra, immettendoci sull'ampio sentiero forestale con fondo in ghiaia.
Superata una griglia/barriera a terra per animali selvatici e da pascolo (cancello laterale), affrontiamo due salite consecutive del 12% e del 15% e in ultimo una pendenza ancora più marcata del 18%, raggiungiamo quindi il punto più elevato del percorso per poi iniziare a scendere con una pendenza costante verso i Bagni Egart (ristorante/museo Onkel Taa). Lungo la discesa, molte finestre che si aprono nel bosco ci offrono una suggestiva vista sulle pendici opposte della valle (Gruppo del Tessa, Parcines).
Superato il particolarissimo ristorante e museo K&K - Onkel Taa e la successiva stazione ferroviaria di Tel (WC senza barriere), continuiamo lungo il marciapiede della piccola strada fino al ponte sull'Adige presso la vecchia stazione ferroviaria di Tel-Ponte (senza traffico ferroviario).
Per tornare al punto di partenza a Rablà, attraversiamo il ponte e giriamo a sinistra sulla pista ciclabile lungo il fiume, a metà della quale troviamo un piccolo biotopo con stagno dove poter sostare qualche minuto.

Informazioni sull'itinerario
Adatto a:
Il primo tratto del sentiero da Rablà a Tel (Onkel Taa) attraverso la foresta è adatto a famiglie con passeggini e anziani. Il secondo tratto da Bad Egart/Tell a Rablà attraverso la ciclabile lungo l'Adige è adatto a tutti.
Fondo stradale:
Terra battuta, asfalto
Bar/Ristoranti:
Ristorante Laterne, Ristorante Onkel Taa
Mezzi pubblici:
Treno della Val Venosta
WC accessibili:
Stazione di Tel
Sole/Ombra:
Soleggiato, con tratti d'ombra nel bosco.
Torna alle passeggiate di Merano e dintorni

Ti potrebbe interessare anche