Interreg Gate - Logo

Plan de Corones

Gais - Villa Ottone
Il paese di Gais (841 m s.l.m.) si stende sulle rive del torrente Aurino, proveniente dalla Valle di Tures e viene dominata dal mastio di Castel Neuhaus, costruito dai signori di Tures nel XII sec. Il castello passò poi in mano ai conti di Tirolo e in seguito fu affidato in custodia a una serie di ministeriali, tra i quali anche il menestrello Oswald von Wolkenstein. A Gais sull'altura boscosa che sovrasta il paese sorge anche il Castel Chela, in stato di rovina dopo l'incendio del 1944 che ne devastò l'interno. A fianco si trova la chiesetta di Sant'Erasmo, meta da sempre di pellegrinaggi per richiedere la grazia per i dolori di ventre e stomaco. Merita una visita anche la parrocchiale del paese, ha infatti una lunga storia ed è oggi una delle piú interessanti chiese del Tirolo: conserva in parte le originarie strutture romaniche della fine del XII sec.
Nell'aggraziato paese di Villa Ottone, frazione di Gais, spicca - oltre alla parrocchiale barocca con affreschi di Franz Anton Zeiller - la residenza Stock, con torretta e feritoie e in particolare il Castel Uttenheim, costruito su di una roccia a strapiombo. La zona offre molti svaghi dal punto di vista sportivo come per esempio la pista go-kart e il maneggio, nonché e la possibilità di praticare rafting e parapendio. Anche i bambini non si annoieranno nel parco giochi nel centro di Gais e nel vicino laghetto balneabile.

Ti potrebbe interessare anche